brioscia cu tuppu
Senza categoria

Brioscia cu tuppu, eccellenza siciliana

La brioscia cu tuppu si può annoverare tra i simboli d’eccellenza siciliani…

In Sicilia la colazione non si fa con cornetto e cappuccino, ma con la granita ca brioscia. Non si fa merenda con le brioscine da supermercato ma con una brioscia gigante farcita con gelato e magari un ciuffetto di panna.
Al pari di altre bontà della pasticceria siciliana, la brioche col tuppo è un’istituzione. Si trova in tutti i bar e si prepara anche in casa per avere la soddisfazione di gustarla in qualsiasi momento con una buona granita al limone, alla frutta o al caffè.

Un aspetto meraviglioso, dorato, tondeggiante, e un cappello sulla sommità, coppola in dialetto, o tuppu, che richiama la forma di uno chignon. La brioche siciliana oltre ad essere bella e invitante è anche profumata e buona. Perfetta per essere inzuppata o farcita, non solo con gelato, anche con marmellate e crema di nocciole. La sua morbidezza la rende gradita a tutti e ormai regna sui tavolinetti dei bar, specialmente in estate, quando conquista il palato dei turisti.

Preparare la brioscia cu tuppu a casa

Un dolce al forno lievitato che conquista con la sua semplicità. Un tempo realizzata con lo strutto, ingrediente accessibile anche alle famiglie più povere, oggi con il burro. Gli ingredienti sono pochi e a fare la differenza è la lievitazione. Cimentarsi a casa nella preparazione delle brioches col tuppo siciliane implica una buona dose di pazienza perché l’impasto più ha tempo di lievitare più garantirà un risultato eccellente.
Per avere brioches digeribili e sofficissime è consigliabile usare il lievito madre ma si potrebbe dover aspettare anche due giorni prima di assaggiarle. Tuttavia, chi vuole procedere più velocemente senza per questo rinunciare ad un buon risultato può seguire la ricetta del sito www.vivomangiando.it, che trovate cliccando qui.

E voi come preferite mangiare la brioche col tuppo?
Seguiteci sulla nostra pagina Facebook, qui, per vedere foto, curiosità, eventi e notizie della Sicilia, e iscrivetevi al gruppo, qui, per postare le vostre foto 🙂