pasta con le sarde
Cucina siciliana

Pasta con le sarde, la famosa ricetta siciliana

La pasta con le sarde è uno dei piatti più rappresentativi della cucina siciliana povera. Continua a leggere…

La pasta con le sarde, come tutti i piatti più famosi e antichi, subisce delle leggere modifiche da città a città. Ma sono due gli ingredienti principali che non possono mancare: le sarde e il finocchietto di montagna. Due prodotti, uno del mare, e uno della terra, che si abbinano perfettamente mettendo d’accordo un po’ tutti.

Le sarde sono ingiustamente considerate un pesce povero. Ieri come oggi sono spesso rigettate in mare perché pescate per sbaglio, o comunque poco remunerative e quindi non piazzate sul mercato.
Un vero peccato se si considera che trattandosi di un pesce azzurro sono tantissime le caratteristiche nutrizionali che giovano alla salute di chi li mangia.

Le sarde facevano parte di quei piatti semplici che sfamavano con gusto anche le persone più sfortunate. Oggi non è così. Chi è cosciente della loro importanza, a livello nutrizionale, le consuma volentieri, grazie alle loro carni delicate e alla loro versatilità in cucina. Le ricette come questa, inoltre, sono molto significative per la tradizione culinaria dell’isola e vengono proposte ovunque nei ristoranti.
Ingredienti:

  • pasta (per tradizione bucatini)
  • sarde fresche
  • un mazzetto di finocchietto selvatico
  • 1 cipolla
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro
  • pinoli e uvetta, una manciata
  • pangrattato fresco
  • sale, olio d’oliva

Come si prepara la pasta con le sarde

sarde fresche

Iniziate a preparare gli ingredienti che servono per averli pronti a portata di mano.
Pulite le sarde togliendo la testa, le viscere e la coda, apritele a libro e sciacquatele delicatamente per togliere ogni residuo.
Occupatevi del finocchietto selvatico scegliendo i ciuffi più teneri, lavatelo.

finocchietto di montagna

Le parti scartate, come i gambi più duri, non vanno buttati, potranno essere impiegati per dare sapore all’acqua di cottura della pasta.
Con una parte di finocchietto preparate il pesto. Frullate il finocchietto, crudo o sbollentato, in un mixer con qualche pinolo e un po’ di olio di oliva. Mettete anche l’uvetta in ammollo per qualche minuto, per farla ammorbidire.

Ora potete procedere a preparare il condimento vero e proprio, mentre la pasta cuoce.
In una padella fate dorare nell’olio di oliva la cipolla tritata, unite i ciuffetti tenerissimi di finocchietto tagliato finemente. Mescolando aggiungete anche i pinoli, l’uvetta, uno o due cucchiai di passata di pomodoro, per dare colore, e le sarde pulite in precedenza. Le sarde possono essere lasciate intere o tagliate a pezzettoni.
Una volta che tutto si è insaporito nell’olio allungate con mezzo bicchiere di acqua di cottura. Assaggiate per capire se è necessario aggiustare di sale.

A questo condimento unite infine la pasta 3 minuti prima del termine di cottura, in modo da completarla con gli altri ingredienti e insaporirla bene.
Manca solo il pesto di finocchietto che può essere aggiunto in padella per amalgamarlo a tutto il resto oppure sul piatto finito in piccole dosi.
Impiattate decorando il piatto con un’ulteriore aggiunta di pinoli, uvetta e pangrattato tostato. Quest’ultimo può essere estrapolato direttamente dal pane fresco, tagliato a cubetti piccoli e passato in padella fino a diventare croccante.

Alcuni amano gustare la pasta con le sarde dopo qualche minuto di riposo.
Questa variante utilizza passata di pomodoro per colorare la pasta, altre invece prevedono lo zafferano.
Se vuoi mostrarci la tua versione preferita seguici su Facebook, clicca qui, e posta i tuoi piatti anche sul nostro gruppo, qui.
Vivo in Sicilia è anche su Instagram con tante foto e video sulla nostra meravigliosa terra!