pasta con capone
Cucina siciliana

Pasta con capone al profumo di Sicilia

La pasta con capone è un primo piatto molto gustoso e profumato grazie alla presenza di ingredienti tipici della cucina siciliana. Continua a leggere…

Pensate all’unione di due pesci “poveri”, perché a basso costo, ma dalle carni pregiate e ricche di proprietà nutritive. Stiamo parlando del capone e delle acciughe, queste ultime conservate sott’olio.
Già questi due ingredienti riescono a dare un sapore eccezionale alla pasta. Ma in più considerate i pomodori secchi, il finocchietto selvatico, le mandorle tostate, il pangrattato tostato. Non vi sembra un perfetto piatto siciliano?
Allora scopriamo subito le dosi degli ingredienti e la preparazione:

  • 300 g di pasta di grano duro
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • mezzo chilo di capone
  • 150 g di pomodori secchi
  • 150 g di acciughe sott’olio
  • 1 mazzetto di finocchietto selvatico
  • 150 g di mandorle sgusciate ma con la pellicina
  • 200 g di pangrattato
  • sale e olio d’oliva

Come si prepara la pasta con capone al profumo di Sicilia

Per prima cosa tenete pronti gli ingredienti. Quindi pulite il capone per ottenere dei tranci, pulite e lavate il finocchietto, tostate le mandorle. Adesso tritate la cipolla e fatela stufare in una padella prima con un filo d‘olio e poi con l’aggiunta di acqua per non bruciarsi. Deve praticamente sciogliersi. Unite l’aglio schiacciato e qualche filetto di acciuga sott’olio che nell’acqua insieme alla cipolla dovrà allo stesso modo sciogliersi e lasciare tutto il suo gusto.
Dopo qualche minuto aggiungete il finocchietto tagliato finemente a crudo e fate scuocere, lentamente, aggiungendo man mano l’acqua che occorre.

Finocchietto selvatico

Nel frattempo prendete il capone, tagliatelo a pezzetti e scottatelo in una padella rovente con poco olio giusto il tempo che cambi appena colore e formi una crosticina. Aggiustatelo di sale solo alla fine e mettetelo da parte.

Prendete un altro padellino, fate sciogliere un’acciuga in poco olio e tostatevi il pangrattato mescolando affinché non bruci.

Tornate ad occuparvi del condimento. Insieme al finocchietto mettete i pomodori secchi tagliati a pezzetti. Quando la pasta sarà quasi cotta, scolatela e unitela a tutto il resto. Completate la sua cottura in padella, saltandola con tutti i profumi. Unite il capone scottato.

Non resta che impiattare adagiando sulla pasta ancora un cucchiaio di condimento, qualche pezzo di pesce, una spolverata di pangrattato e le mandorle tostate e sminuzzate grossolanamente.
Buon appetito!
Ps: prova anche la pasta con le sarde!

Questa ricetta è stata suggerita e realizzata dallo Chef siciliano Gioacchino Sensale all’Istituto Alberghiero San Michele di Sant’Agata Militello (ME) durante le attività del progetto “Mare Ricco Siciliano – il pesce come opportunità di crescita e sviluppo territoriale” di cui anche l’Associazione Vivo in Sicilia è stata partner.

Segui le nostre attività anche su Facebook e Instagram per scoprire qualcosa in più sulla Sicilia ogni giorno.