granita alle fragole siciliana
Cucina siciliana

Granita alle fragole siciliana, dolce e profumata

La granita alle fragole siciliana è un dolce al cucchiaio fresco, dolce e molto profumato, perfetto per i mesi caldi. Continua a leggere…

La primavera e l’estate sono le stagioni più colorate, e la vivacità cromatica caratterizza anche i piatti a tavola. Non solo…aumenta il desiderio di mangiare o sorseggiare qualcosa che sia fresco, dissetante e accattivante per il palato e la vista.
In Sicilia, per fortuna, qualcosa che soddisfi questi requisiti è stato inventato già tantissimi anni fa, e si chiama granita!

Una bevanda fresca portata sull’isola dagli arabi, ai tempi della loro dominazione, e trasformata in seguito nel dolce fresco tra i più buoni della Sicilia.
La granita siciliana è un composto preparato con acqua, zucchero e succo di frutta o altro ingrediente. La sua consistenza tipica, anche se varia un po’ nelle diverse province, è semi-cremosa e granulosa al tempo stesso.

Accompagnata da una morbida brioche col tuppo diventa la colazione estiva preferita dai siciliani e dai turisti, che se ne innamorano al primo assaggio.
Tanti i gusti più gettonati, ma le fragole sono l’ingrediente più colorato e amato anche dai bambini.

La granita alle fragole siciliana ha un colore vivo e irresistibile, racchiude in sé la dolcezza e il profumo dei frutti, e la sua consistenza è delicata.
Prepararla a casa è molto semplice, e stiamo per vedere come, anche senza l’utilizzo di una gelatiera.

Gli ingredienti per 4 persone sono:

  • 500 g di fragole
  • 200 g di acqua
  • 150 g di zucchero
  • succo di mezzo limone

Come si prepara la granita alle fragole siciliana

Per prima cosa ci occuperemo dello sciroppo. In un pentolino versiamo l’acqua e lo zucchero, mescoliamo, ci spostiamo sul fuoco e portiamo il liquido ad ebollizione permettendo allo zucchero di sciogliersi bene. Alla comparsa delle prime bolle possiamo spegnere e lasciare che lo sciroppo raffreddi del tutto.

Nel frattempo puliamo le nostre fragole, preferibilmente biologiche, togliendo il picciolo. Le tagliamo a pezzetti direttamente nel boccale di un mixer. Uniamo poi lo sciroppo freddo e il succo filtrato di mezzo limone. Frulliamo tutto per qualche minuto fino ad ottenere un composto omogeneo.

Adesso versiamo il liquido in un contenitore ermetico di plastica oppure in acciaio. Chiudiamo e riponiamo in freezer per almeno un’ora.
Trascorso questo tempo vedremo che in superficie e ai lati della ciotola si è già formata una patina di ghiaccio. La rompiamo con una forchetta e continuiamo con una frusta a mano per rendere il liquido nuovamente omogeneo. Riponiamo ancora in freezer e dopo un’ora ripetiamo la stessa operazione per altre due volte.

Così facendo i cristalli di ghiaccio che si vanno formando vengono sminuzzati permettendo alla granita di mantenere una consistenza piacevole.
Quando sarà diventata molto più granulosa e asciutta possiamo lavorarla pochi secondi con le lame del mixer e ottenere una granita molto setosa e liscia.

Non resta che servirla in un bicchiere di vetro trasparente e decidere di arricchirla ulteriormente. Come? Nella maniera più amata dai siciliani: con della panna fresca montata!
Con le fruste elettriche montate la panna e addolcitela con un cucchiaio di zucchero a velo.
Riempite il bicchiere o una coppa con tre quarti di granita e completate con la panna.

Manca solo la fantastica brioche col tuppo, e la colazione o la merenda è servita.
Per la ricetta delle brioches col tuppo leggi qui.

granita alle fragole siciliana
granita alle fragole siciliana

Vi aspettiamo anche sulla pagina Facebook Vivo in Sicilia, qui, e su Instagram con foto, video, racconti e ricette di Sicilia.