granita al limone facile
Cucina siciliana

Granita al limone facile e senza gelatiera

La granita al limone facile è un dolce dissetante e piacevole da gustare nei mesi caldi. Continua a leggere…

Col caldo tipico della Sicilia gustare una granita al limone fresca è spesso uno dei rimedi più efficaci per tirarsi un po’ su. Protagonista della colazione, delle pause pomeridiane, ma anche compagna dolce e dissetante nelle serate afose. Ottima come fine pasto, da offrire agli ospiti o gustare durante una passeggiata.

La granita è un dolce tipico della Sicilia, portata sull’isola dagli arabi, e oggi si presenta con i sapori più disparati. Preparata con tantissime varietà di frutta fresca, ma anche con i prodotti d’eccellenza come pistacchi e mandorle.

La granita al limone facile che vogliamo presentarvi qui però è la soluzione per chi vuole realizzare a casa questo dolce nella maniera più semplice possibile.
Capita infatti di non poterla gustare al bar, o di vivere lontano, ma di avere dei limoni a casa e tanta voglia di granita. Perché privarsi?
Non è necessaria alcuna abilità né l’utilizzo di gelatiera.

Sebbene infatti esistano diverse varianti e diverse procedure di preparazione, adesso sveliamo quella più elementare. Il risultato sarà comunque ottimo: una granita al limone setosa e morbida.

Ingredienti per circa 6 persone:

  • 1 litro di acqua
  • 400 grammi di zucchero
  • 300 ml di succo di limone

Come si prepara la granita al limone facile

In una pentola mettete a scaldare sul fuoco l’acqua insieme allo zucchero. Mescolate per sciogliere bene lo zucchero e non appena il liquido diventa chiaro spegnete e lasciate raffreddare completamente.

Nel frattempo lavate i limoni e ricavatene il succo. Filtrate il succo con un colino a maglia stretta per togliere semini e impurità della polpa.
Adesso che lo sciroppo è freddo unitevi il succo di limoni e mescolate.
(Se i limoni sono biologici potete grattugiare anche un po’ di buccia)
Versate tutto dentro una ciotola di plastica con chiusura ermetica oppure un recipiente di acciaio. Mettete in freezer per circa 1 o 2 ore.

Trascorso questo tempo riprendete la ciotola e con i rebbi di una forchetta oppure una frusta rompete i piccoli cristalli di ghiaccio che si sono formati in superficie e ai lati. Rimettete in freezer e ripetete la stessa operazione per altre 3 o 4 volte, sempre a distanza di circa 1 ora.
In questo modo, man mano che la granita ghiaccia sempre di più, avrete la possibilità di sminuzzare il ghiaccio e amalgamare di nuovo il composto, ottenendo una consistenza omogenea e morbida.

Se la granita rimarrà in freezer tutta la notte l’indomani sarà ben ghiacciata. Basterà però lasciarla mezz’oretta a temperatura ambiente, o grattarla con la forchetta, poi metterla in un frullatore o mixer e avere in cambio una granita molto fine e setosa.

Ecco il segreto di una granita perfetta, come quella che si è soliti gustare in Sicilia. Bisogna frullarla per non sentire sotto i denti pezzetti di ghiaccio. La consistenza deve essere sì granulosa ma morbida.
Come avete visto, non è indispensabile la gelatiera, ma un ottimo risultato è garantito da un comune mixer o un frullatore ad immersione, che ormai tutti abbiamo a casa.

granita al limone facile
granita al limone facile

Prova anche la granita alle fragole siciliana
Ancora più buona da mangiare insieme alle brioches col tuppo! Clicca qui per la ricetta.
Ti aspettiamo anche sulla nostra pagina Facebook, clicca qui, e su Instagram, ogni giorno curiosità, bellezze e tradizioni di Sicilia.


RIPRODUZIONE RISERVATA